Centro Accoglienza Minori Verona

home  »  Realtà  »  Casa Famiglia

Casa Famiglia

La Comunità Familiare accoglie 6 bambini, di ambo i sessi, in situazione di disagio socio-familiare e ambientale. L’inserimento può avvenire con il consenso dei genitori o con decreto del Tribunale dei Minori di allontanamento dalla famiglia. L’ammissione è dai 0 ai 6 anni d’ età.

Servizi offerti

  • Ambiente educativo con caratteristiche familiari
  • Sostegno scolastico (individualizzato se richiesto)
  • ŠIntegrazione dei bambini nelle attività del territorio (scuola, gruppi sportivi, parrocchia)
  • ŠVacanze estive e invernali
  • ŠPossibilità di visite con i genitori in ambito protetto all’interno e all’esterno della Comunità
  • ŠPer bisogni particolari dei bambini (logopedia, psicomotricità, psicoterapia) ci si avvale della consulenza di Centri specialistici del territorio.
  • Accompagnamento all’affido familiare e all’adozione.

Figure professionali

Gli educatori della Comunità Familiare sono in possesso dei titoli previsti dalle normative vigenti. Nella Comunità sono presenti le seguenti figure professionali:

  • 2 adulti residenti di riferimento che svolgono funzioni educative, organizzano le varie attività ed il funzionamento complessivo della Comunità, mantengono i rapporti con i Servizi Sociali, le famiglie e con gli altri servizi del territorio. Un adulto ha anche funzioni di coordinamento.
  • 2 educatori con funzione educativa.
  • 1 collaboratrice domestica che si occupa delle pulizie giornaliere dei locali.

L’equipe educativa, è coadiuvata da volontari, anche del Servizio Civile Nazionale della Caritas e da tirocinanti, adeguatamente preparati attraverso percorsi formativi.

Vita quotidiana in Comunità

La vita quotidiana è finalizzata alla realizzazione di un clima familiare accogliente, in cui il bambino si senta a proprio agio, in una dinamica di relazioni affettivamente rispondenti al suo bisogno di ricostruire legami di fiducia e di amore. La dimensione familiare è caratterizzata dalla stabilità delle due figure educative residenti che, favorendo lo strutturarsi di legami stabili nella condivisione delle esperienze di tutti i giorni, permettono al bambino di vivere quei processi di costruzione del sé e della realtà, necessari per l’acquisizione delle abilità sociali e cognitive. Ogni bambino ha la possibilità di essere seguito individualmente nei compiti scolastici, se necessario; oppure di fruire di attività specifiche rispetto alle proprie difficoltà. Il fanciullo viene inserito nelle attività varie proposte dalle agenzie del quartiere, compresa la scuola, secondo gli obiettivi previsti dal P.E.I. Nel periodo estivo sono previste attività ricreative di vario tipo e vacanze.